€ 16,80

Disponibilità: Non disponibile


Alla fine dell’800 la Vernaza era il vitigno a bacca bianca più coltivato in Trentino.


Alla fine dell’800 la Vernaza era il vitigno a bacca bianca più coltivato in Trentino. Quasi completamente abbandonato nel secolo successivo, è stato da noi recuperato una decina d’anni fa e poi messo a dimora alle le frate di Lasino, piccoli appezzamenti cinti da muri a secco, strappati al bosco. La buona acidità del vino ottenuto ci ha invogliato a adottare la rifermentazione in bottiglia. È un metodo classico e non rimane a lungo sui lieviti, 10-12 mesi, per un bere fresco e profumato. Al naso ricorda la scorza di limone, la mela selvatica, note di lievito appena accenate, risulta delicato ed elegante. In bocca è persistente, caratterizzato da un bel corpo e da un fantastico, pulito retrogusto.